TRITTICO D’AUTORE A TORRE DEL LAGO

In occasione del centenario della prima rappresentazione Il Festival Pucciniano di Torre del Lago ha allestito il giorno 11 agosto il Trittico.

Allestimento dell’Opera di Stato di Budapest molto bello, funzionale e ben condotto da una regia sciolta, vivace ed accattivante a firma di Ferenc Anger. I tre atti unici sono stati ciascuno nella sua caratteristica di fondo molto ben dipanati sia musicalmente che scenicamente.  

...OMISSIS…

Il terzo ed ultimo atto unico, il solare e divertente Gianni Schicchi è dominato dal grande mattatore Bruno De Simone un protagonista di eccezione. Voce bellissima e molto in parte, attore sopraffino e abilissimo nel gestire voci e situazioni rende ogni nota ed accento un grande momento. Lo affiancano la grande dolcezza di Elisabetta Zizzo una Lauretta dalla voce giovane e fresca che rende poesia il famoso “O mio babbino caro” ed il bravo e baldanzoso Rinuccio di Danilo Formaggia.

Articolo preso in parte da LIRICAMENTE.it

prev
next

Leave a Comment

Name*
Email*
Website