IL BARBIERE DI SIVIGLIA, Arena, Verona. Agosto 2015

IL BARBIERE DI SIVIGLIA, Arena, Verona. Agosto 2015 Magistrale come sempre la prova scenico-vocale sciorinata da Bruno De Simone, un Bartolo sempre un passo al di qua dell’eccesso caricaturale ma sempre in grado di strappare la risata al pubblico, con notevole spigliatezza nei parodistici falsetti. Cesare Galla, ilcorrieremusicale.it   Bruno De Simone si conferma Don […]

IL BARBIERE DI SIVIGLIA, Arena, Verona. Agosto 2015
Magistrale come sempre la prova scenico-vocale sciorinata da Bruno De Simone, un Bartolo sempre un passo al di qua dell’eccesso caricaturale ma sempre in grado di strappare la risata al pubblico, con notevole spigliatezza nei parodistici falsetti.
Cesare Galla, ilcorrieremusicale.it

 

Bruno De Simone si conferma Don Bartolo di riferimento; calibrato nel gesto scenico, vocalmente convincente e trascinante quanto ad interpretazione.
Alessandro Cammarano, operaclick.com

 

Il Hugo deAna regala un più intrigante Barbiere. Una regia capace di gestire i grandi spazi areniani e un cast di validi artisti hanno strappato applausi al pubblico numeroso
BrunoDe Simone è scenicamente di una spanna superiore a tutti gli altri, per saper articolare ogni frase in modo sensazionale e personalissimo. La fantasia delsuo don Bartolo balugina come in filigrana ed emerge con improvvisi tocchi irresistibili. Il carisma è indubbio e si fa valere.
Gianni Villani, larena.it

 

“…una delle più belle certezze del belcanto degli ultimi venti anni.
Discorso del tutto simile per Bruno De Simone. Ormai il buffo napoletano èil Bartolo per eccellenza in Arena e non solo. Migliore del cast nel fraseggio,nel porgere al meglio la parola e nel gestire gli accenti, è un medico barbogio spiritoso quanto basta. Anch’egli non scade mai nella macchietta o in atteggiamenti che si pongano al di sopra o al di sotto delle righe. Potremmo definire la sua prestazione una poesia passionale, scritta a un corso di calligrafi, con gambe e pance dei vari grafemi perfettamente inserite negli spazi previsti. Sicuramente una bella conferma nel panorama dei buffi che si vorrebbero nobili, come fu il suo indimenticato, quanto indimenticabile,maestro Sesto Bruscantini.”
Andrea R. G. Pedrotti, apemusicale.it

 

Il compito di interpretare Bartolo spetta a Bruno de Simone. Il suo è un ruolo difficile da un punto di vista sia vocale che interpretativo, ma riesce a sfoggiare un buon timbro e una perfetta fluidità vocale. Il suo è un Bartolo efficace, ossessivo e geloso al punto giusto.
Antonella Iozzo, bluarte.it

 

Per contro spicca lacarica esplosiva di un Bruno De Simone in forma incredibile. Veroanimale da palcoscenico il baritono riesce a far risultare simpatico anche ilburbero Bartolo. Come non amare i suoi gesti inconsulti che sembrano dettati davera esasperazione e le espressioni sconsolate da povero vecchio incompreso?Ciò è perfettamente condito con una padronanza della voce di chi ha davverotanta esperienza sul campo e la usa sempre in funzione del personaggio.
Maria Teresa Giovagnoli, mtglirica.blogspot.it

 

Nei panni di Don Bartolo si è imposto ancora una volta il calibrato istrionismo di Bruono de Simone, chiaro nella dizione, vario nel fraseggio, incisivo nell’accento…
R. Mori, L’opera