DON GIOVANNI, Arena di Verona. Luglio 2012

DON GIOVANNI, Arena di Verona. Luglio 2012   “In Leporello, Bruno De Simone…sfrutta al massimo le qualità di fraseggiatore e di attore consumato che lo contraddistinguno, doti che hanno una indubbia presa sul pubblico che gli tributa forse il successo più convinto della serata”. Giorgio Bagnoli, GbOpera   “Positivo il Leporello di Bruno De Simone…particolarmente […]

DON GIOVANNI, Arena di Verona. Luglio 2012

 

“In Leporello, Bruno De Simone…sfrutta al massimo le qualità di fraseggiatore e di attore consumato che lo contraddistinguno, doti che hanno una indubbia presa sul pubblico che gli tributa forse il successo più convinto della serata”.
Giorgio Bagnoli, GbOpera

 

“Positivo il Leporello di Bruno De Simone…particolarmente in forma vocalmente. La voce del buffo napoletano…è ben proiettata e corre, nell’ampio spazio areniano, decisamente meglio di quelle dei suoi colleghi, così da lasciarci apprezzare appieno la sapiente cura per la parola, anche durante i più delicati recitativi. Tra l’altro, non sappiamo, se per merito registico o per la sua ben nota predisposizione scenica, ma De Simone è stato fra i pochi ad essersi mosso con disinvoltura e convinzione”.
Danilo Boaretto, Operaclick

 

“Leporello…trova riscontro nella bella interpretazione di Bruno De Simone che nell’esprimere il buon senso pratico e briccone del popolo comunica con verve scenica invidiabile un fraseggio raffinato di grande scuola”.
Claudia Mambelli, Bloggione

 

L’arena – Sono lo specchio deformato di Don Giovanni

Corriere Viaggi – “Mi chiamo Leporello, servo buffo ma non sciocco”