L’EQUIVOCO STRAVAGANTE, Rossini Opera Festival di Pesaro. 2008

L’EQUIVOCO STRAVAGANTE, Rossini Opera Festival di Pesaro. 2008   “In un cast di buon livello con una sola eccellenza in Bruno de Simone. Si conferma buffo di rango, capace persino di inventare un personaggio, che non c’è, e di cantarlo con quello aplomb stilistico che segna tutte le sue letture” Davide Annachini, L’Opera   “Bruno […]

L’EQUIVOCO STRAVAGANTE, Rossini Opera Festival di Pesaro. 2008

 

“In un cast di buon livello con una sola eccellenza in Bruno de Simone. Si conferma buffo di rango, capace persino di inventare un personaggio, che non c’è, e di cantarlo con quello aplomb stilistico che segna tutte le sue letture”
Davide Annachini, L’Opera

 

“Bruno De Simone è un grande Gamberotto, buffo verace, ma mai incline a sbracamenti o caccole di alcun tipo. Basti citare ad esempio, la miriade di colori che sfoggia quando canta i diversi “dagliela” nel già citato terzetto del corteggiamento, irresistibile ma mai volgare. […] Il volume è ancora ragguardevole e la presenza scenica da consumato attore (la messinscena fra l’altro lo presenta truccato da Aristotele Onassiss, con effetto esilarante)”.
Domenico Ciccone, Opera Click